Home page
Feed logo Casa e Condominio
Archivio Articoli
Archivio Argomenti
Chi siamo

Chiedilo all'esperto
Forum

Lettere ricevute

Cerca nel sito

Compra e vendita
Tasse e imposte

Sicurezza in casa

Le assicurazioni
I mutui
Le aziende
Agenzie immobiliari

Newsletter

Noi proprietari
Siamo espropriati
Difendiamoci
Cosa vogliamo



Staff la casa
Via Circonvallazione 120
I-10072 Caselle (To)

Indirizzo email
Aggiornata al
June 16 2017

Informativa privacy
Scrivi al Webmaster

Versione mobile per cellulari Wap e PDA

I proprietari di casa
Condominio e problematiche immobiliari


La cauzione

"Tre mesi di cauzione mi ha chiesto quel ladrone! Più il mese entrante! Non se ne parla nemmeno."

E' così che molti aspiranti inquilini affrontano la locazione. L'aspirante locatore molto spesso si trova di fronte a inquilini che quando gli dici che ci sono da pagare tre mesi di cauzione fruttifera più il mese entrante per un totale di quattro mesi, fuggono via terrorizzati.

Squattrinati che non hanno i soldi per pagare la cauzione. Ecco cosa ti viene da pensare. Al massimo ti danno un mese di cauzione più quello entrante.

In realtà tanto squattrinati non lo sono. Arrivano quasi tutti sempre ben armati di telefoni cellulari dell'ultima generazione, piatti e microscopici, con video camera incorporata, quelli da mezzo milione come minimo per intenderci, ma la cauzione no, per quella i soldi non ci sono. Tuttavia non riusciamo a capire che cos'è che frena tanto l'inquilino di fronte a tre mesi di cauzione. Se potessimo, ne chiederemmo almeno dodici di mesi.

Se il tuo aspirante proprietario ti chiede tre mesi di cauzione riconoscendoti l'interesse legale su di essa, dovresti fare salti di gioia. Ragiona. Chi altri ti può dare di più?

Prova ad andare in banca e ad aprire un libretto o un conto corrente, al massimo ti danno lo 0,5% di ineresse sul quale devi pure pagare le tasse. In più hai tutte le spese di gestione e i bolli di legge da pagarti. Non ti conviene.

Se invece versi i soldi al proprietario, ogni anno riscuoti l'interesse legale (attualmente del 3%) pulito, senza pagare tasse o spese. Il tuo piccolo capitale è garantito dall'immobile, un valore che può andare bennissimo dai 100 ai 300 milioni a garanzia di quei pochi due o tre milioni di cauzione versata. Il tuo gruzzoletto cresce di anno in anno. Cosa vuoi di più.

Eppure molti inquilini non ci stanno, hanno paura di perdere la cauzione a fine contratto. Un comportamento irrazionale, da persone anche poco furbe. Certo che se fai danni all'immobile locato, non hai più diritto a riscuotere per intero la tua cauzione, la quale serve per pagare eventuali danni.

Ma allora perché tanta opposizione nel versare la cauzione di tre mesi sulla locazione?

I casi secondo noi sono tre:

  1. Inquilino completamente squattrinato. Uno che non sa mettere da parte quattro soldi, un disperato spendaccione senza un minimo senso del risparmio.
  2. Inquilino poco furbo e irrazionale secondo il quale il proprietario è soltanto un cravattaro che ti frega i soldi.
  3. Inquilino con la coscienza sporca.

Gli inquilini che invece ti pagano la cauzione senza fiatare sono i più furbi e i più razionali. Sanno che i loro soldi sono in una botte di ferro e per di più riscuotono un interesse che nemmeno le migliori banche sanno dare.

Interessi legali:

5% dal 21/04/1942 al 15/12/1990
10% dal 16/12/1990 al 31/12/1996
5% dal 01/01/1997 al 31/12/1998
2,5% dal 01/01/1999 al 31/12/2000
3,5% dal 01/01/2001 al 31/12/2001
3% dal 01/01/2002




Fuoco e legna banner